Sabato, 30 Maggio, 2015
Visual_5x1000_12

Che fine fa il Tuo 5x1000 all'Associazione CAF?

Cari amici,
ogni anno in tempo di dichiarazioni fiscali (e non solo!) vi chiediamo di destinare all’Associazione CAF il 5x1000 della vostra dichiarazione dei redditi.
Ma cosa ne facciamo di questo contributo volontario che voi e lo Stato mettete generosamente a nostra disposizione?
Partiamo dai numeri: nel 2013 abbiamo ricevuto 56.877 euro relativi ai redditi 2011, mentre nel 2014 66.518 euro relativi alle dichiarazioni 2012.
Sono numeri consistenti, con i quali riusciamo a fare davvero tante cose.
Come ben sapete, la gestione delle nostre Comunità Residenziali sul territorio (passate da 3 a 4 nel corso del 2014) è piuttosto impegnativa.
Per educare e curare nel migliore dei modi circa 40 minori tra i 3 e i 18 anni, in gravissima difficoltà, impieghiamo 90 persone specializzate in oltre 1000 mq di strutture residenziali.
La presa in carico da parte del nostro Ente, relativamente ai minori ospitati, è totale!

GRAZIE al contributo del 5x1000 possiamo
dunque ogni anno assicurare un’attenta pulizia e manutenzione dei luoghi in cui vivono i nostri bambini e i nostri ragazzi, consentendogli per esempio di godere a pieno degli ampi spazi verdi presenti in Comunità e rendendo confortevoli e a misura gli spazi interni delle diverse strutture.
Possiamo inoltre consentire ai nostri ragazzi di frequentare attività sportive post scolastiche, assecondando le attitudini di ciascuno e godere di periodi di vacanza durante le festività e le lunghe pause scolastiche.
L’attenzione verso il benessere dei nostri ospiti è massima sia sul fronte della salute fisica che su quello della salute psicologica. Laddove sia necessario, riusciamo a garantire cure sanitarie specialistiche e per tutti i minori ospiti, garantiamo un sostegno psicologico professionale indirizzato al superamento dei gravi traumi subiti.
Accanto a queste attività, il CAF sostiene con fondi propri anche il sostegno psico-pedagogico delle famiglie di origine degli ospiti dei nostri Centri. Questo importantissimo e delicato lavoro, non contemplato nei finanziamenti pubblici legati all’accoglienza dei minori, è una parte imprescindibile del percorso di cura e recupero dei bambini e degli adolescenti accolti al CAF.

Insomma, nulla di tutto questo sarebbe possibile senza il vostro preziosissimo contributo!
Grazie ancora di cuore, quindi, per tutto quello che avete fatto e continuerete a fare per Noi.
 

I beneficiari del Sostegno a distanza

Elfi

Marta 4 anni — italiana

“Mi manca tanto la mia mamma. Non mi è ancora venuta a trovare perché è malata. Io sono arrivata al CAF da poco.
Gli altri bambini mi dicono che sono una dei più “piccoli” qui dagli Elfi. Mi piace tanto la musica...

Leggi tutto...
Folletti

Samir 7 anni — senegalese

“Il mio sport preferito è il calcio. Quando non fa troppo freddo mi piace stare in giardino a giocare con gli altri bambini ai tiri in porta. Dopo la scuola, due volte a settimana, vado agli allenamenti di calcio con la...

Leggi tutto...
Gnomi

Alessia 12 anni — italiana

“Sono al CAF da ormai tre anni insieme alla mia sorellina che ha due anni meno di me. Vado a scuola qui nel quartiere e nel tempo sono riuscita ad avere degli amici. La nostra mamma ci viene a trovare solo una volta al...

Leggi tutto...
sad_hp
banner_volontari
banner_bomboniere_012
banner280
bilancio_2013
bannerdx_pinksie
Iscriviti alla newsletter
logo-iso_sito_129 vita_siamo_nel_comitato_editoriale carta servizi_luglio2011