Mariangela

Mamma affidataria

La decisione di prendere un bambino in affido deve essere nel profondo condivisa nella coppia, perché insieme si cammini nel difficile futuro quotidiano.
Ho atteso 10 anni perché mio marito ci stesse... ma ciò non significa assolutamente che bisogna essere dei “supermen” o delle “wonder women”!

Giuseppe è stato con noi 2 anni e mezzo; una delle cose che mi ha sorpreso di più è che non ho avuto paura di affezionarmi e poi soffrire. L’animo umano mi ha insegnato da subito che era un ospite. Così come lo è mio figlio, per il quale io devo essere una sicura rampa di lancio, non è Mio.
Anche noi siamo di passaggio... e allora perché non stare insieme e condividere oggi un po’ di viaggio insieme? Anche se Giuseppe ora non è più con noi, fa parte di noi, dei miei pensieri, c’è sempre!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.