Annalisa

Diventare Genitori

Ho accettato l’incontro con le dottoresse che mi hanno presentato il progetto “Diventare Genitori” quando il bambino non era ancora nato, ma ho detto di no perché non mi sembrava di avere bisogno di qualcuno che mi stesse vicino in quel modo. Quando il bimbo è nato ero molto contenta ma, dopo un mese dal parto, ho capito che ero molto triste e piena di incertezze.

La mia famiglia è complicata, quando mia madre ci viene a trovare e poi va via finisce che sono sempre confusa, vado in crisi e mi sembra di non saper più fare la mamma: il bimbo piange e mi sembra di non essere più capace di fare niente per lui. Allora, a me e a mio marito, sono tornate in mente quelle dottoresse che ci avevano presentato il progetto e le ho richiamate dicendo che volevo provare a vedere com’era. Abbiamo cominciato che il piccolo aveva un mese.

All’inizio ho parlato tanto, mi sono sfogata sulla mia famiglia e l’operatrice non mi ha giudicata.
Ha lasciato che io parlassi. Dapprima abbiamo passato tanto tempo in casa e poi siamo uscite insieme a fare le cose che c’erano da fare. Non mi ero accorta di aver passato tanto tempo in casa fino ad allora.
Quando ho rifiutato il progetto non avevo in mente che le mie tristezze e la mia arrabbiatura potessero darmi problemi con il bimbo. Ma quando è nato mi sono sentita in difficoltà anche con lui.
Non pensavo di avere problemi con lui ma problemi miei. Non mi ero accorta che non riuscivo a uscire di casa. Credo che mio marito fosse molto preoccupato. Poi sono uscita con lei e mi sono resa conto del fatto. Mi sentivo sciocca ma l’operatrice mi ha aiutata ad accettare che questa cosa è successa e che sono stata brava a farmi aiutare. Sento che mi fa bene stare insieme a lei. Quando viene mia madre mi arrabbio ancora e mi manda in confusione ma so che poi ne posso parlare con qualcuno.
Non è la stessa cosa parlarne con mio marito, non riesco a dire tutto quello che posso dire a lei che non è della famiglia.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.