• COSA FACCIAMO

Accoglienza e cura

L’Accoglienza e la Cura dei minori tra i 3 e i 18 anni, vittime di traumi fisici e relazionali, allontanati con un provvedimento del Tribunale per i Minorenni, avviene all’interno di Comunità Residenziali psico-educative.
È stato realizzato inoltre un Centro Diurno nel quale sostenere il processo di crescita degli adolescenti in difficoltà.

AREA 3-12 ANNI

Il servizio di accoglienza 3-12 è rappresentato da 3 Comunità Residenziali psicoeducative, site a Milano. In queste strutture sono accolti bambini allontanati dalle loro famiglie per decreto del Tribunale per i Minorenni, a causa di gravi situazioni che mettono in pericolo il loro benessere, la loro crescita e incolumità psicofisica e affettiva.
Le nostre Comunità Residenziali sono case temporanee che offrono rifugio (protezione), accudimento (cura) e supporto (sostegno educativo e psicologico) a bambini che hanno affrontato esperienze sfavorevoli, gravi traumi, maltrattamenti e abusi.

L’aiuto offerto a questi bambini consiste in un complesso dispositivo elaborato nel corso di trentacinque anni di esperienza e studio, basato sull’integrazione psico-pedagogica.
Da una parte vengono approntati e offerti un ambiente terapeutico, una regolarità di ritmi e di vita quotidiana, una risposta attenta ed empatica ai bisogni del bambino, una familiarità di vita e di relazioni che permettono a bambini così gravemente traumatizzati di iniziare un percorso di cura e di rielaborazione.
Dall’altra parte viene offerto anche uno strutturato supporto psicologico che attraverso l’osservazione e la conoscenza dei bambini accolti e delle loro famiglie, formula ipotesi utili per sintonizzare in modo flessibile l’intervento educativo delle équipe non solo al singolo bambino, ma anche alla singola fase di rielaborazione del trauma vissuta dallo stesso.
Il lavoro di accoglienza e cura si articola quindi in diverse fasi:

  • Pronto accoglimento volto a creare un contesto di protezione e sostegno in cui il bambino si senta accolto e contenuto, impari a fidarsi delle nuove figure di riferimento e a mantenere i rapporti con la sua famiglia di origine, laddove sia possibile e sostenibile.
  • Supporto psico socio educativo incentrato sul processo di riparazione delle ferite derivanti dal trauma subito, con l’obiettivo di restituire al bambino la fiducia in se stesso e nell’adulto, nonché di avviarlo al recupero di una sana socializzazione.
  • Accompagnamento nel progetto di dimissione, che può consistere nel rientro in famiglia, nell’affido o adozione, oppure nella prosecuzione del suo percorso presso una comunità per adolescenti.

La cura quotidiana dei minori è affidata a educatori specializzati, coordinati e supportati da un’équipe multidisciplinare: psicologi, pedagogisti, neuropsichiatra, pediatra, supervisore clinico.
Nel corso degli anni il modello di lavoro dell’équipe dell’Associazione CAF si è ispirata all’approccio psicodinamico, alla terapia familiare, alle teorie dell’attaccamento, oltre che agli studi sul trauma e alle ultime scoperte delle neuroscienze e degli studi sul cervello. Il lavoro dell’équipe psicopedagogica si concentra sia sui disturbi post-traumatici e sui sintomi dissociativi dei bambini, sia sulle risorse individuali e familiari di ognuno di loro, perché possa essere offerta un’efficace azione di cura, riparazione, sostegno alla crescita.

Accanto al lavoro con i minori, fondamentale risulta poi l’attento e accurato lavoro di accoglienza e conoscenza delle loro famiglie: i colloqui psicologici e pedagogici, le osservazioni degli incontri tra genitori e figli, le valutazioni psicodiagnostiche e il sostegno alla genitorialità permettono di migliorare e accelerare la comprensione delle dinamiche familiari e delle eventuali possibilità di recupero delle competenze genitoriali.
La complessità del dispositivo di accoglienza psicopedagogico di Associazione CAF corrisponde alla complessità delle situazioni accolte, caratterizzate da gravi rischi per il benessere dei bambini, ma anche da intense sofferenze sia dei minori che degli adulti; la sfida accolta dal servizio di accoglienza 3-12 è quella di provare a interrompere quella trasmissione intergenerazionale delle situazioni di trascuratezza e maltrattamento, che risulta quasi inevitabile quando i bambini non vengono protetti e aiutati a rielaborare le gravi esperienze subite.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Tel: +39 02 8265051
email: info@cafonlus.org

APPROFONDIMENTI

scarica brochure minori al centro
leggi testimonianza area 3-12
Il nostro vocabolario

AREA 13-18 ANNI

La Comunità Residenziale Teen, attiva da Marzo 2014, accoglie ragazzi e ragazze tra i 13 e i 18 anni, temporaneamente allontanati dalla famiglia.
Una équipe multidisciplinare formata da educatori professionali e da psicologi esperti nelle problematiche dell’età evolutiva, mette a punto per ognuno un progetto psico-educativo personalizzato in grado di rispondere ai loro bisogni di equilibrio, socialità, sviluppo e crescita, utilizzando le competenze e le risorse di cui sono in possesso.
L’obiettivo è aiutarli a ricostruire la fiducia in se stessi e negli adulti, e recuperare un progetto di vita concreto e praticabile rispetto al futuro.

Secondo questo dispositivo di cura, è previsto il contenimento dei tempi di permanenza in Comunità entro i due anni.

Lavorare con i ragazzi all’interno della Comunità Residenziale Teen significa anche lavorare sul loro contesto di vita e sulla storia familiare a cui appartengono.
Per questo motivo, a meno che non vi siano restrizioni particolari da parte del Tribunale per i Minorenni o che la famiglia non ci sia più, l’équipe lavora anche con i genitori dei ragazzi in Comunità. Questo ambito di lavoro, delicato e complesso, richiede la presenza di uno psicologo dedicato alla costruzione di una relazione positiva con le madri e con i padri dei nostri ragazzi. Il lavoro di questo professionista deve favorire, laddove è possibile, la ricostruzione dei legami familiari, il recupero delle competenze genitoriali, la ripresa di dialoghi interrotti ma importanti per una crescita “sana” dei ragazzi. Lo psicologo incontra i genitori con cadenza fissa e li accompagna in un percorso che consenta loro di tenersi vicini ai loro figli, pur nella condizione di lontananza, e di lavorare su tutti i temi rilevanti per la loro crescita.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Tel: +39 02 8265051
email: teen.residenziale@cafonlus.org

APPROFONDIMENTI

scarica brochure minori al centro
leggi testimonianza area 12-18
Il nostro vocabolario

CENTRO DIURNO TEEN LAB

Teen Lab è il Centro Diurno dall’Associazione CAF rivolto ad adolescenti dagli 12 ai 18 anni, situato in Via Zurigo 65 a Milano, con apertura dal lunedì al venerdì dalle 13.30 alle 18:30 (la programmazione delle attività segue il calendario scolastico con le festività prestabilite).
Un Centro nato per supportare i ragazzi nel loro percorso di crescita, sostenendoli nell’orientamento al futuro a partire dai diversi contesti di vita che ogni ragazzo dovrà affrontare: Scuola, Lavoro, Famiglia, Amici, Relazioni, ecc.
Teen Lab può accogliere ogni giorno fino a 15 ragazzi sviluppando per ognuno progetti su misura, specificamente studiati per rafforzare le risorse e le potenzialità di ciascuno.

La metodologia utilizzata (Metodologia cognitivo-comportamentale di terza generazione) mira ad un processo di crescita, sia del singolo che del gruppo, basato sull'incremento della stima di sé e sull'acquisizione di nuove competenze e capacità individuali. Migliorare le proprie capacità di problem solving, far emergere risorse latenti e portare i ragazzi ad appropriarsi consapevolmente del proprio potenziale sono tra gli obiettivi più importanti del lavoro degli educatori.
Uno specifico training applicato al contesto di gruppo, consente inoltre ai partecipanti di potenziare le proprie abilità sociali imparando a gestire con efficacia le situazioni interpersonali che possono essere fonte di difficoltà. Un attento monitoraggio delle difficoltà sperimentate dai partecipanti in un contesto sicuro, può infatti diventare un’utile occasione per un apprendimento più funzionale. Le difficoltà relazionali rappresentano quindi un punto focale dell’intervento che permette di recuperare ed incrementare le competenze sociali dei ragazzi per gestire meglio gli eventi di vita.

Il Centro Diurno dell’Associazione CAF dedica un ampio spazio allo studio. L’obiettivo non è quello di voler essere un semplice “dopo-scuola” dove far fare i compiti, ma piuttosto quello di creare un contesto che fornisca ai ragazzi degli strumenti concreti per costruire il proprio metodo di studio ed acquisire delle strategie che consentano di affrontare in modo più autonomo ed efficace la “professione di studente”.
Grazie ad un lavoro di Rete con le scuole dei rispettivi ragazzi si evidenziano a fondo i punti di fragilità e forza di ciascun ragazzo e, attraverso la collaborazione delle insegnanti, viene concordato il “piano di lavoro” dando priorità alle materie sulle quali si concentrano maggiori difficoltà.
Ogni ragazzo è seguito individualmente per poter rispondere con efficacia a tutte le sue esigenze e poter garantire il massimo impegno ed il costante rispetto delle regole.
Questa disponibilità è resa possibile grazie alla presenza dei volontari che, insieme agli educatori, supportano lo studio dei ragazzi affiancandoli settimanalmente in un rapporto uno a uno per aiutarli ad organizzare in modo più efficace e costruttivo il proprio studio.

Nel corso della settimana i ragazzi di Teen Lab hanno la possibilità di vivere numerose esperienze: un susseguirsi dinamico di proposte, ogni giorno diverse, per stimolare il loro percorso di crescita favorendo la scoperta delle proprie capacità e la valorizzazione delle risorse di ognuno (Radio Lab, Jiu Jitsu, Fab Lab, CrossFit, artigianato, volontariato, hi-tech lab, piscina, paintball/softair, cineact, teatro).

Teen Lab dedica una particolare attenzione anche alle famiglie dei ragazzi accolti, offrendo loro un supporto psicologico professionale che le guidi nel percorso di crescita insieme ai proprio figli.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Tel: +39 02 8265051
email: teen.diurno@cafonlus.org

APPROFONDIMENTI

scarica brochure minori al centro
leggi testimonianza centro diurno
Il nostro vocabolario
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.