Entra nel comitato benefattori

Negli ultimi anni, per poter assicurare ai minori ospiti delle nostre Comunità Residenziale la migliore assistenza possibile, si è reso necessario incrementare il supporto dei privati nella raccolta fondi.
Ad oggi il 59% delle entrate dell’Ente è infatti frutto del sostegno di tanti individui e Aziende che scelgono di starci vicino sostenendo i nostri progetti.

Nasce così Il Comitato Benefattoridell’Associazione CAF, dal desiderio di un gruppo di individui (e in seguito anche di Fondazioni e di Aziende) che intendevano offrire un sostegno più concreto e continuativo ai minori accolti in Comunità, e partecipare più attivamente alla vita associativa.

La costituzione di questo nuovo organo ha comportato una modifica dello Statuto dell’Associazione, con l’inserimento all’art. 18 della definizione del Comitato Benefattori come organo di sostegno, indirizzo e vigilanza delle attività dell’Ente.

Il Comitato Benefattori è divenuto così il “luogo speciale” dove siedono le persone che hanno deciso di accompagnare l’Associazione CAF nella sua crescita, attraverso il sostegno economico alla realizzazione di progetti importanti per il futuro dei minori e per le loro famiglie.
Il Comitato Benefattori è nato inoltre per costruire attorno all’Associazione una preziosa rete di relazioni, che partendo dai componenti del Comitato si allarga alle persone amiche e vicine, coinvolgendole a vario titolo nelle attività dell’Associazione.

Art. 18 - Comitato Benefattori

Il Comitato dei Benefattori è un organo di indirizzo, di vigilanza sull’amministrazione e di garanzia del rispetto degli scopi statutari, che si riunisce almeno una volta l’anno.
I suoi componenti, nel numero stabilito dal Consiglio Direttivo, sono designati dall’Assemblea tra soggetti, anche non Associati, distintisi nel sostegno economico e morale all’attività dell’Ente. Il Comitato resta in carica tre anni ed i suoi membri possono essere confermati.
Alla designazione può provvedere anche il Consiglio Direttivo, allorché l’Assemblea gliene abbia preventivamente conferito delega, stabilendo i criteri da seguire.
Il Comitato Benefattori:
  • può designare i candidati all’elezione nel Consiglio Direttivo;
  • può esprimere un veto sul rinnovo dei Consiglieri o del Revisore, a fine mandato;
  • può esprimere pareri e raccomandazioni non vincolanti al Consiglio Direttivo ed al Comitato Esecutivo, anche con   riferimento ai criteri di gestione ovvero a singole operazioni o determinazioni;
  • può richiedere al Presidente la convocazione del Consiglio Direttivo o dell’Assemblea, qualora ne ravvisi motivi di particolare gravità;
  • può denunciare all’Assemblea gravi irregolarità nella gestione, ovvero sottoporre all’Assemblea una mozione di sfiducia contro il Consiglio, taluno dei suoi membri, o il Revisore;
  • approva la proposte di modifica dello Statuto o di scioglimento dell’Ente, da sottoporre all’Assemblea.

Chi sceglie di far parte del Comitato Benefattori dell’Associazione CAF si impegna a versare un contributo annuale dai 5 ai 10 mila euro da corrispondersi in due tranche di uguale valore. La prima tranche di versamento è prevista nel mese di luglio, la seconda nel mese di dicembre.

Bonifico bancario: Banca Popolare di Bergamo-UBI
Iban: IT27Q0542801602000000007766
Causale: Comitato Benefattori

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Emanuela Angelini
email: emanuela.angelini@cafonlus.org

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.