Benefici fiscali per chi dona

L'Associazione CAF è una ONLUS, pertanto la persona fisica o l'impresa che effettuino un'erogazione liberale (donazione) a favore dell'Associazione possono scegliere il trattamento fiscale di cui godere, ossia possono decidere se inserire il contributo erogato tra gli oneri deducibili o tra le detrazioni per oneri.

Con l’art. 83 del Decreto Legislativo 117 del 2017, lo Stato ha recentemente introdotto benefici fiscali ancora più vantaggiosi per tutte le donazioni effettuate dal 1 gennaio 2018.
Eccole qui di seguito.


SEI UNA PERSONA FISICA?

Allora potrai decidere in alternativa di:

  • Detrarre dall'imposta lorda il 30% dell'importo donato (e non più del 26%), fino ad un massimo di 30.000 euro;
  • Dedurre dal tuo reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (senza più il tetto massimo di 70.000 euro annui). 


SEI UN'AZIENDA?

  • Le aziende possono dedurre l’importo monetario donato senza limite assoluto ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato. Inoltre, sempre nel limite del 10%, nel caso in cui la deduzione superi il valore del reddito complessivo dichiarato al netto di altre deduzioni, la parte di deduzione non goduta può essere riportata nelle dichiarazioni successive, fino al quarto periodo d’imposta successivo (esempio, una donazione effettuata nel 2020 può essere scontata persino fino al 2025). Per ottenere il beneficio fiscale è indispensabile che le donazioni siano tracciabili. È necessario quindi conservare ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale oppure estratto conto per donazioni con carta di credito, bonifico o RID.
  • Le stesse agevolazioni valgono per le donazioni liberali in natura, quindi di beni mobili e immobili. Per ottenere il beneficio la donazione deve essere accompagnata da un atto scritto in cui:
    - il donatore descrive i beni donati, indica i relativi valori;
    - l’ente beneficiario si impegna ad utilizzare direttamente i beni ricevuti per le attività statutarie;

 

Non dimenticare di conservare:

  • la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale;
  • l'estratto conto della carta di credito, per donazioni con carta di credito;
  • l'estratto conto del conto corrente (bancario o postale), in caso di bonifico o RID.

 

N.B. Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro. Le donazioni in contante e la quota associativa annuale non rientrano in alcuna agevolazione.


Per consentici di preparare la ricevuta con tutti i dati corretti clicca qui e compila il form online con i tuoi riferimenti aggiornati acconsentendo al trattamento dei dati.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Claudia Romeo
Tel: +39 02 8378360
email: donatori@cafonlus.org