paola gobbi 300x300px 2

Paola Gobbi
Pedagogista
Comunità 3-12 anni
Associazione CAF

 

<< Lavoro nelle Comunità di accoglienza per minori vittime di maltrattamenti gestite dall’Associazione CAF e vorrei far presente anche la nostra di situazione. 
Da due settimane i bambini ovviamente non possono uscire per andare a scuola, non possono fare gli incontri con le famiglie, non possono fare la psicoterapia di cui tanto hanno bisogno, non possono andare a scaricare le loro tensioni a nuoto o a calcio. 
Gli educatori sono sempre più affaticati: devono fare turni molto lunghi e pesanti per prendersi cura di loro h 24. Non possono di certo fare smart working e sono in prima linea per cercare di alleviare queste giornate che per i nostri 30 bambini sono – ancor più del solito - piene di angoscia. 

Le strutture come la nostra non possono chiudere, perché i bambini non possono tornare a casa e non hanno altro posto dove stare.
Ma di questo nessuno parla.
Per le realtà impegnate nel sociale nessuno ha speso neanche una parola.
Non siamo certo medici, ma anche noi educatori, psicologi, operatori sociali non possiamo fermarci.
Siamo qui tutti i giorni per cercare di garantire le cure e la protezione necessarie ai nostri utenti, oggi più che mai sfidando le avversità, la stanchezza, la paura e i rischi legati a questa epidemia.

Alcune persone si lamentano perché non possono fare l’aperitivo o andare al cinema.
A queste persone vorrei dire solo una cosa: voi che potete, per il bene di noi tutti, state a casa! >>

#AssociazioneCAFnonpuofermarsi #iononpossofermarmi #turestaacasa

 

Leggi anche la testimonianza di Francesca, Educatrice Comunità 3-12 >>

 

PER NON FERMARCI ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO

dona ora pulsante rosso