Noto gallerista milanese che ha da sempre l'obiettivo di promuovere un’arte elegante e divertente, colta ma di facile comprensione. All'interno della sua galleria "Glauco Cavaciuti Arte" mira a rendere l’arte contemporanea più vicina alla nostra quotidianità e a dare spazio ai nuovi talenti italiani.
Avvicinatosi all'Associazione già da qualche anno, per l'edizione 2021 di Scatti per Bene ha scelto di donare l'opera di Massimo Gatti "Witness of Silence n. 21". 

VISUALIZZA L'OPERA NELLA GALLERY >>

 

scatti per bene news sito cavaciuti

Cosa ti ha spinto a sostenere questa iniziativa solidale?
Conosco l'Associazione CAF da diverso tempo ed è un progetto che mi sta molto a cuore e che apprezzo davvero tanto. In un momento storico come quello che stiamo vivendo ora, che ci ha costretto a stare praticamente isolati per un lungo periodo, credo che associazioni come la vostra, vicine alle famiglie e ai ragazzi, siano un sostengo molto importante per la comunità e degne di elogio.

Cosa ne pensi del connubio fra arte/fotografia e solidarietà?
Il connubio arte e solidarietà è molto interessante poichè l’arte ha un grande valore, di mostrarci il mondo a suo modo e quando opera in favore della solidarietà diventa ancora più preziosa, testimoniando un profondo legame che prospera da sempre tra cultura, partecipazione sociale e volontariato.

È bello ciò che è bello o è bello ciò che piace?
Per quanto riguarda l'arte contemporanea è bello soprattutto ciò che piace, cìò che emoziona, che va oltre all’investimento nell’acquisto dell’opera stessa.

Nella tua Galleria ci sono sempre delle bellissime opere, quali sono i criteri alla base delle tue scelte?
Io scelgo di rappresentare ed avere nella mia galleria artisti che mi comunichino qualcosa, che facciano nascere in me una forte emozione attraverso le loro opere, che tramite esse mi facciano sentire vivo!

 

Leggi le altre interviste >> 

 

Per partecipare alla 17^ edizione di Scatti per Bene del 21 settembre presso lo Spazio Polene del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, in via Olona 6/bis a Milano, è necessario pre-registrarsi CLICCANDO QUI. L'ingresso è gratuito.

 


Glauco Cavaciuti | Biografia

Glauco Cavaciuti inaugura la sua Galleria nel marzo 2006, dedicando una mostra al gruppo artistico Cracking Art, nato all’inizio degli anni Novanta. Negli anni successivi l’attività espositiva della galleria è cresciuta ulteriormente, ospitando le personali di Alessandro Algardi (Milano, 1945), David Reimondo (Genova, 1972), Matteo Gastel (Milano, 1978) e Massimo Kaufmann (Milano, 1963). Da subito, l’obiettivo di Cavaciuti è quello di promuovere un’arte elegante e divertente, colta ma di facile comprensione, all’interno della quale la personale visione degli artisti dialoga con i risultati delle ricerche effettuate dai maestri del recente passato.

Uno dei principi base della Galleria, oltre alla volontà di rendere l’arte contemporanea più vicina alla nostra quotidianità, è il desiderio di aprirsi alla collaborazione con i giovani: nel corso degli anni viene data grande importanza alla ricerca dei più promettenti profili artistici, con un occhio di riguardo ai talenti di casa nostra. In poco tempo il panorama proposto si amplia, includendo pittura, scultura e fotografia, in modo da poter dare una visione personale e completa sugli ultimi sviluppi dell’arte contemporanea.

Tra gli artisti di maggiore richiamo che collaborano da anni con la Galleria Cavaciuti, vanno sicuramente citati Riccardo Gusmaroli (Verona, 1963), Fabrizio Pozzoli (Milano, 1973) e Fabiano Parisi (Roma, 1977), rappresentano tre nomi di rilievo per quanto riguarda pittura, scultura e fotografia.

Negli ultimi anni, l’attività espositiva si è focalizzata sulle mostre personali dedicate a Manuel Felisi (Milano, 1976), Daniele Sigalot (Roma, 1976) ed Omar Hassan (Milano, 1987), ottenendo un ottimo riscontro da parte di pubblico e critica.

Grazie all’eclettismo delle sue proposte artistiche, la Galleria Cavaciuti partecipa da anni alle più importanti fiere di settore sul territorio nazionale, come Arte Fiera Bologna e il Milan Image Photo Fair.